Festa del fico d’india

Festa del fico d’india

Il Fico d’ India, capostipite del noto cactus, fu scoperto nel 1519 in Messico da Hernand Cortes e giunse in Europa nella seconda metà del 1500, tramite gli spagnoli e alcuni anni dopo, arrivò anche in Sicilia, introdotto dagli Arabi.

A Furore è presente in gran parte del sud del territorio (zona Vene – Fiordo – Le Porpore – Sant’Elia), la sua presenza si attenua nella parte centrale del paese (zona Picola – Li Summonti – Mola – San Michele), fino a divenire sporadica nella parte alta (zona Santa Maria – San Giacomo – Nespoli).

La Festa del Fico d’India fu organizzata la prima volta nel 1978, nel corso del primo week-end di Settembre, dai soci del Club Furore 78, in Contrada Sant’Elia, nella zona sud del paese, per essere poi trasferita in piazza Mola e organizzata dalla Pro Loco dalla dine degli anni ottanta fino al 2016.

Dal 2017, la sede della festa è il Parco Urbano della Pellerina, di recente ultimazione.

Agli ospiti della festa vengono offerti i frutti al naturale e trasformati in liquore e gelati. Nella gastronomia locale è stata introdotta la ricetta del risotto al fico d’india. Cornice della festa sono i giochi, da sempre principalmente dedicati ai bambini. Spettacoli musicali folcloristici allietano le serata della festa.

L’evento  è organizzato dalla pro Loco e l’appuntamento è per il primo week end di Settembre di ogni anno.

Print Friendly, PDF & Email
Translate »